Ghiaccioli fatti in casa

Ghiaccioli fatti in casa: 10 ricette veloci e come prepararli

Appena il caldo si fa sentire arriva anche la voglia di dolci freschi come i ghiaccioli, magari fatti in casa, per variare un po’ dalla monotonia dei soliti gusti. Se non hai modo di andare al supermercato o vuoi qualcosa di più sfizioso dei soliti ghiaccioli commerciali, scatena la fantasia e crea i tuoi ghiaccioli fatti in casa personalizzati e super golosi!

Indice:

Come fare i ghiaccioli in casa?

Per creare dei buoni ghiaccioli fatti in casa non bastano acqua sciroppo ed il freezer. Ci sono alcune accortezze da seguire che ti permetteranno di ottenere il gusto e la consistenza perfetta. Ecco quindi i miei suggerimenti per creare dei buoni ghiaccioli al primo tentativo.

Ghiaccioli fatti in casa alla frutta

Perché i ghiaccioli fatti in casa sono duri? – come fare ghiaccioli morbidi e friabili

Se hai già provato a creare dei ghiaccioli fatti in casa, c’è una buona probabilità che tu abbia ottenuto un ghiacciolo molto duro. Questo succede perché, quando l’acqua congela, si crea un unico blocco di ghiaccio, durissimo ed impossibile da mordere. La soluzione a questo problema è lo zucchero. Lo zucchero congela a -14°C, una temperatura molto inferiore a quella di congelamento dell’acqua che è a 0°C.

Pertanto, se si congela una soluzione di acqua e zucchero, a 0°C l’acqua inizierà a formare dei cristalli ma non riuscirà mai a congelare in un unico blocco a causa dello zucchero che sarà ancora liquido. Si formeranno quindi tantissimi piccoli cristalli di acqua ghiacciata separati dalle molecole di zucchero. Di conseguenza, la quantità di zucchero disciolto nell’acqua determina la consistenza finale del ghiacciolo. Con troppo zucchero, il ghiacciolo ti si scioglierà in mano, con troppo poco, sarà troppo duro da mordere.

La quantità giusta da utilizzare è una percentuale sul peso del 16-18%, ossia circa 22g di zucchero ogni 100mL di acqua. Questo dato lo puoi trovare leggendo la tabella nutrizionale di una qualsiasi scatola di ghiaccioli alla voce  Carboidrati/Zuccheri. La parte difficile è se usi uno sciroppo o della frutta nei tuoi ghiaccioli.

Per ottenere dei ghiaccioli fatti in casa perfetti anche usando sciroppi, succhi e bibite ti basterà usare un po’ di matematica. Leggi l’etichetta nutrizionale del prodotto che stai usando per sapere quanto zucchero è già presente, poi aggiungi lo zucchero che ti manca per arrivare a 22g su 100mL. Nel caso della frutta i valori di zucchero sono molto variabili, ma ti puoi aiutare con questa tabella.

TIPO DI FRUTTOGRAMMI DI ZUCCHERO SU 100g
Albicocca9g
Ananas10g
Arancia9g
Ciliegia8g
Cocomero6g
Fragola5g
Kiwi9g
Limone2,5g
Pesca8g
Uva15g

Si possono fare i ghiaccioli in casa senza zucchero?

La risposta ahimè è no. I dolcificanti artificiali vanno aggiunti in dosi troppo piccole per evitare l’effetto blocco di ghiaccio. Se non ti spaventa passare l’estate tra calcoli, esperimenti e tentativi, puoi provare ad utilizzare zuccheri diversi in varie percentuali come fruttosio, eritritolo, inulina e maltitolo, ma solo se conosci bene queste sostanze.

Il modo più semplice per diminuire gli zuccheri nei tuoi ghiaccioli fatti in casa è provare ad utilizzare della frutta più dolce o sostituire l’acqua con latte o yogurt. Sperimenta e trova le dosi e le combinazioni ideali!

ghiaccioli senza stampini

Come fare i ghiaccioli fatti in casa senza stampini

Vuoi provare a fare dei ghiaccioli fatti in casa ma non hai gli stampi adatti. Puoi comunque metterti all’opera e sfruttare dei piccoli contenitori che già possiedi. Per esempio, puoi usare i vasetti dello yogurt o di qualsiasi altro prodotto che abbiano piccole dimensioni o dei semplici bicchieri di plastica.

Per quanto riguarda lo stecchino, puoi conservare, pulire e riutilizzare i vecchi stecchini per ghiaccioli, comprarne di nuovi o utilizzare dei cucchiaini in plastica. Evita di utilizzare i cucchiaini in acciaio perché il ghiaccio scivola molto di più sul metallo. Non vorrei che ti ritrovassi con il ghiacciolo distrutto a terra e la lingua congelata attaccata al cucchiaino.

I migliori stampi per ghiaccioli

Se hai intenzione di fare spesso i ghiaccioli in casa, allora ti consiglio di investire qualche soldino in un set di buoni stampi per gelati e ghiaccioli. Non costano molto e durano tantissimi anni. Inoltre oggigiorno se ne trovano di ogni materiale e dimensione per venire in contro a qualsiasi esigenza.

Gli stampi in silicone sono morbidi, adatti anche per i gelati su stecco. Si trovano stampi orizzontali, verticali e impilabili, per adattarsi ad ogni tipo di esigenza, soprattutto se si ha un freezer piccolo. In silicone puoi trovare anche il formato a cono, tipico del Calippo. Gli stampi in plastica sono i più diffusi, di solito sono verticali qindi richiedono un po’ più di spazio nel congelatore. Spesso sono provvisti di un cappuccio con lo stecco centrale incorporato.

La soluzione che preferisco e consiglio invece, è lo stampo in acciaio. Ha un costo maggiore rispetto agli altri stampi ma ha una durata eterna, non c’è il rischio che si macchi o si rompa e congela il contenuto più rapidamente. L’acciaio inoltre è il materiale più igienico perché si può lavare tranquillamente in lavastoviglie evitando così la proliferazione di batteri e muffe con un discreto risparmio di tempo ed energie.

Ghiaccioli fatti in casa con lo sciroppo

Dopo tutta questa teoria è ora di passare finalmente alla pratica con un po’ di ricette per dei ghiaccioli fatti in casa super gustosi e rinfrescanti. Una delle prime cose che viene in mente di fare quando si pensa “ora mi faccio un ghiacciolo” è unire acqua e uno sciroppo. Semplice, buono e facile.

Se hai letto l’inizio di questo articolo saprai che questo non è abbastanza. Infatti, dopo aver aggiunto lo sciroppo a tuo gusto, potresti dover aggiungere altro zucchero fino ad arrivare a quota 22g su 100 di acqua. La miscela a questo punto ti sembrerà troppo dolce e stomachevole da bere, ma come ghiacciolo sarà perfetta. Ti faccio un esempio pratico con questa ricetta:

ghiaccioli allo sciroppo

Ricetta dei giaccioli con sciroppo di menta:

Per questa ricetta prendo come esempio lo sciroppo alla menta Fabbri, che contiene 84g di zucchero per 100ml di prodotto. Per preparare 6 ghiaccioli servono mediamente circa 400mL di soluzione, dipende dalla capienza dei tuoi stampi.

Unisco quindi 300mL di acqua e 100mL di sciroppo per avere 400mL di preparato con poco più di 20g di zucchero per ogni 100mL. E’ più semplice a farsi che a dirsi. Se vuoi usare meno sciroppo o uno che possiede meno zuccheri, ti basterà aggiungere lo zucchero che manca prima di congelare il tutto.

Fare i ghiaccioli in casa con le bibite

I ghiaccioli fatti in casa con le bibite sono semplicissimi da fare. Scegli la tua bibita preferita, aggiusta la dose di zucchero e congela! Più semplice di così non si può! Per darti un’idea di come procedere ti faccio un altro esempio qui sotto:

coca cola

Ricetta dei ghiaccioli alla Coca-Cola:

Per fare i ghiaccioli alla coca-cola o qualsiasi altra bibita controlla l’etichetta dei valori nutrizionali e scopri quanti zuccheri contiene. In questo caso, 100mL di bibita contengono all’incirca 10g di zuccheri. Dovrai quindi aggiungere altri 10 g di zucchero per ogni 100mL di bibita che utilizzerai.

Ghiaccioli fatti in casa al the

Per avere dei ghiaccioli fatti in casa con il the perfetti, segui lo stesso procedimento spiegato per le altre bibite. Aggiungi lo zucchero che manca e congela. Per rendere i tuoi ghiaccioli più golosi e accattivanti puoi sperimentare abbinando altri ingredienti in base al the che hai scelto.

Un frutto acido come la pesca noce a pezzetti si sposa benissimo sia con il the al limone che con quello alla pesca, mentre delle foglioline di menta sono perfette per un the verde. Se invece del the in bottiglia utilizzi l’infuso fatto con le bustine, ricorda di aggiungere i 22g di zucchero per 100mL di liquido ed un po’ di succo di limone, oltre agli altri ingredienti da te scelti.

Ghiaccioli fatti in casa al the

Ricetta dei ghiaccioli al the:

Prepara 400mL del tuo the in bustina preferito e aggiungi in infusione qualche foglia di menta ed una pesca noce tagliata a cubetti. Dolcifica il tuo the con 80g di zucchero bianco o di canna. Una volta raffreddato, aggiungi un goccio di succo di limone (facoltativo), filtra il liquido ed inseriscilo negli stampi per ghiaccioli. Se vuoi puoi tagliare un’altra pesca noce da inserire a cubetti nel liquido prima di congelarlo. Se utilizzi un the in bottiglia, modifica la dose di zucchero a 50g su 400mL.

Fare i ghiaccioli con tisane ed infusi

Allo stesso modo dei ghiaccioli fatti in casa con il the, goditi nuovi gusti personalizzati con gli infusi e le tisane che preferisci. Puoi preparare un’infusione a caldo oppure a freddo se hai la pazienza di aspettare qualche ora in più. Nel secondo caso, è un’ottima idea aggiungere in infusione anche frutta acquosa come limoni, arance, pesche, fragole o fettine di verdure delicate come il cetriolo. Non dimenticare che puoi aggiungere nuovi sapori anche con erbe fresche come menta e basilico e spezie intere come zenzero e cannella.

Ghiaccioli fatti in casa al karkadè e frutti rossi

Ricetta dei ghiaccioli al karkadè e frutti rossi:

Prepara un infuso di Karkadè (Ibisco) facendo bollire 400mL di acqua nei quali inserirai a fuoco ormai spento 3 bustine di infuso. Dopo 5 minuti togli le bustine e fai sciogliere nell’infuso ancora caldo 70g di zucchero bianco o di canna. Successivamente, frulla 200g dei frutti rossi che più ti piacciono fino ad ottenere una purea liscia ( fragole more e mirtilli si sposano perfettamente con il sapore del kerkadè). Se preferisci, filtra il composto ottenuto per eliminare bucce e semini. Quando l’infuso si sarà raffreddato, uniscilo alla frutta frullata, versa il tutto negli stampi e congela per 5-6 ore.

Ghiaccioli alla frutta fatti in casa

Niente è più buono di un ghiacciolo fatto in casa con frutta fresca e matura. Scegli la frutta che più di piace, aggiungi lo zucchero e frulla. Mescola frutti diversi oppure crea degli strati colorati con differenti gusti. I ghiaccioli di frutta sono ideali per i bambini e per chi deve limitare gli zuccheri aggiunti. Se non hai della frutta fresca in casa puoi usare anche quella in lattina oppure fare direttamente un ghiacciolo con il succo di frutta.

C’è sempre un modo per preparare dei giaccioli freschi e deliziosi in un batter d’occhio sfruttando quello che si trova già in casa. Per trovare le dosi di zucchero perfette puoi aiutarti con la tabella delle quantità di zucchero della frutta ad inizio articolo.

ghiaccioli alla pesca

Ricetta dei ghiaccioli alla pesca:

Prepara uno sciroppo con 200mL di acqua e 65g di zucchero: lo zucchero si scioglierà da solo a temperatura ambiente ma se preferisce puoi scaldare leggermente la miscela per velocizzare i tempi. Frulla 200g di pesche fino ad ottenere una purea liscia e uniscile allo sciroppo freddo. Mescola bene e versa il composto negli stampini per ghiaccioli. lascia congelare per almeno 5 ore.

Questo procedimento vale per ogni tipo di frutta. puoi scegliere di unire e frullare assieme frutti diversi o lasciarli divisi per creare un ghiacciolo a strati di colore e gusti differenti. Ricorda di aggiustare le dosi di zucchero in base alla frutta che utilizzi per ottenere un ghiacciolo morbido e friabile. Dato che la frutta contiene fibre prova a sperimentare con le quantità di zucchero finchè non trovi quella perfetta.

Ghiacciolo ananas

Ricetta dei ghiaccioli con succo di ananas:

Per preparare dei ghiaccioli fatti in casa alla frutta a velocità supersonica puoi usare i succhi di frutta già pronti. Ti consiglio i succhi 100% frutta, ma qualsiasi altro succo darà un buon risultato. Sciogli 40g di zucchero in 400mL di succo d’ananas, versa negli stampi e lascia congelare per qualche ora! più veloce di così non si può!

Ghiaccioli fatti in casa con il latte

Per dei ghiaccioli fatti in casa dal gusto più cremoso e ricco, sostituisci nelle tue ricette l’acqua con il latte. Va bene il latte di ogni tipo, sia vaccino che vegetale. Il latte contiene naturalmente una parte di zuccheri al suo interno, quindi è ideale per chi vuole limitare l’assunzione di zuccheri aggiunti. Il latte si presta bene per ogni accostamento, dalla frutta, al cioccolato, al caffè alle spezie. Se usi un latte vegetale alla nocciola o alle mandorle puoi sfruttare il sapore già forte di queste bevande per creare gli abbinamenti più golosi o congelarlo così com’è.

Ricetta dei ghiacchioli al cioccolato fondente:

In un pentolino versa e porta a bollore 200mL di acqua, 60mL di latte e 40g di zucchero. Taglia a pezzetti 130g di cioccolato fondente e uniscilo agli altri ingredienti a fuoco spento. Mescola per bene mentre il cioccolato si scioglie e, una volta raffreddato il composto, versalo negli stampini per ghiaccioli. Lascia i ghiaccioli congelare per qualche ora nel freezer prima di gustarli.

Ghiacciolo latte caffè

Ghiaccioli fatti in casa al latte e caffè:

Prepara 200mL del tuo caffè preferito, aggiungi 70g di zucchero finchè è ancora caldo e mescola per farlo sciogliere completamente. Mescola il caffè zuccherato a 200mL di latte e versa il liquido negli stampi per ghiacciolo. Falli congelare per qualche ora prima di guastare i tuoi ghiaccioli fatti in casa al caffè. Se utilizzi un latte vegetale aggiusta la dose di zuccheri in base all’etichetta come ho spiegato qui per ottenere un ghiacciolo dalla consistenza perfetta.

Ghiaccioli allo yogurt fatti in casa

Per ottenere dei ghiaccioli fatti in casa con lo yogurt vale la stesso discorso del latte. Il vantaggio di utilizzare yogurt o panna è un risultato molto più corposo e cremoso ma anche calorico. Latte, yogurt e panna contengono più grassi rispetto alle bevande e alla frutta: se sei in dieta opta per un ghiacciolo più leggero.

ghiaccioli fatti in casa allo yogurt

Ghiaccioli fatti in casa allo yogurt e frutta:

Il procedimento per creare questi ghiaccioli è molto semplice: Frulla 1 banana e 200g di lamponi fino ad ottenere una purea liscia a cui mescolare 100mL di yogurt bianco. Aggiungi 55g di zucchero o una pari quantità di zuccheri di dolcificante liquido ( per esempio 82g di sciroppo d’acero). Mescola il composto, versalo negli stampi per ghiaccioli e attendi qualche ora prima di gustarli.

Ghiaccioli alcolici

Una piccola chicca per i più grandi, i ghiaccioli alcolici possono sostituire in modo originale un aperitivo estivo o essere un rinfrescante dopocena. Ricrea tutti i tuoi drink e cocktail preferiti sotto forma di ghiacciolo o creane di nuovi e particolari! Di seguito ti propongo una ricetta per un ghiacciolo semplice, perfetto per l’estate e che piace a tutti.

ghiaccioli fatti in casa al mojito

Ricetta dei ghiaccioli al mojito:

In pentolino unisci la scorza ed il succo di un lime, 3 cucchiai di zucchero, alcune foglioline di menta e 210mL di acqua. Scalda sul fuoco e mescola fino allo scioglimento completo dello zucchero. Filtra il composto e, una volta raffreddato aggiungi 20mL di rum bianco. Puoi congelare il composto così com’è oppure aggiungere degli spicchi sottilissimi di lime e delle foglie fresche di menta all’interno degli stampi per un’effetto che ricorda il mojito. Attendi almeno 4-5 ore prima di servire e gustare i tuoi ghiacioli.

Quanto durano i ghiaccioli fatti in casa?

I ghiaccioli fatti in casa, a differenza di quelli industriali non durano molto in freezer, soprattutto se contengono frutta fresca oppure sostanze grasse come latte o yogurt. Dopo le 3-6 ore di congelamento, ti consiglio di conservare i tuoi ghiaccioli nel loro stampo e di consumarli entro una o due settimane.

Dubito che dureranno tutto questo tempo nel freezer perché verranno divorati prima ma, per sicurezza è meglio non aspettare troppo. I grassi ed altre sostanze nutritive contenute nel latte e nella frutta al contatto con l’aria tendono ad irrancidire anche se tenuti al freddo. Per avere la sicurezza di gustare il tuo ghiacciolo in tutta la sua bontà, non aspettare troppo!

Spero di averti lasciato qualche spunto con questo articolo dolce e rinfrescante sui ghiaccioli fatti in casa! Lascia un commento a fondo pagina per condividere le tue ricette, le tue esperienze e le tue domande sull’argomento!

Se cerchi qualcosa di più goloso rispetto ad un ghiacciolo leggi anche questo articolo sui gelati fatti in casa:

Gelato fatto in casa: 5 ricette vegan senza gelatiera


Ti potrebbe interessare:

2 commenti su “Ghiaccioli fatti in casa: 10 ricette veloci e come prepararli”

  1. Ho letto con molto interesse tutto l’articolo sulla preparazione dei ghiaccioli… ma non ho capito molto bene il calcolo matematico che avete utilizzato per la preparazione con lo sciroppo di menta… mi spiego meglio… se lo sciroppo contiene già 84g di zucchero su 100ml di prodotto, che poi va diluito con tre parti d’acqua… dunque 84g diviso 3 risulta 28g ogni 100ml d’acqua… dunque che motivo c’è di aggiungere altro zucchero, se dite che ne bastano 22g ogni 100ml d’acqua?

    1. Ciao Andrea, grazie per il tuo commento. L’aggiunta di zucchero è consigliata nel caso tu usassi meno di 100mL di sciroppo o uno sciroppo a basso contenuto di zuccheri. Nell’esempio dello sciroppo alla menta che ho riportato invece, non serve aggiungere ulteriore zucchero. Con qualche tentativo riuscirai facilmente a trovare le dosi giuste per fare il tuo ghiacciolo perfettto.
      Spero di esserti stata utile, grazie per avermi scritto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *